Siamo tornati con un cult dei cult, uno dei film simbolo degli anni’80 e
della “Milano da bere” il ritorno dei 4 yuppies Boldi, De Sica, Calà e
Greggio, questa volta diretti da Oldoini che eredita il primo capitolo
Vanziniano e ne crea un film indimenticabile.

la-locandina-di-yuppies-2-128887

A mio avviso è uno dei pochi film il quale seguito è più divertente del
primo capitolo, il cast è confermato quasi in toto, manca il “cummenda”
Guido Nicheli ma guadagniamo una simpaticissima Athina Cenci nei panni sia
della nobildonna Barattini Tenti che fa perdere la testa a Willy/Ezio
Greggio, che dell’attricetta (che parla come un bagnino di Forte dei Marmi)
ingaggiata per fare uno scherzo proprio a Ezio Greggio.

La parte femminile è ben difesa da una carinissima Federica Moro insieme a Lisa
Stothard e Gioia Scola.

Il resto sono gag e battute storiche ambientate nella Milano (e non solo )
più glamour di quegli anni.

Ecco le curiosità!

. La colonna sonora, una vera e propria playlist dei pezzi di maggior
successo degli anni ‘80, è stata curata da Manuel De Sica, fratello di
Christian, scomparso circa 2 anni fa, il quale ha composto anche i pezzi
originali del film.

. Lisa Stothard, l’atleta sovietica che viene salvata da De Sica,in realtà
è un’attrice americana, ha partecipato anche al cast del primo
indimenticabile “Scemo e più scemo” , ed è stata fidanzata negli anni ‘90
con Kiefer Sutherland e sopratutto con Nicholas Cage.

. La mitica scena dove Christian De Sica mostra a Massimo Boldi una serie
di donne a mò di catalogo dal quale scegliere la prossima compagnia (la mia
preferita in assoluto!) ha in qualche modo sancito e sigillato il sodalizio
professionale tra i due attori, che, come ben sapete, è durato per più di
20 anni.

. Gioia Scola, l’affascinante compagna di classe di Jerry Calà, ha avuto
guai con la legge nei primi anni ‘90 trovandosi immischiata e detenuta per
5 mesi a causa di un traffico di stupefacenti con altri personaggi noti
dell’epoca e episodio che le ha irrimediabilmente stroncato la carriera.

. Si è parlato più volte di un eventuale “Yuppies 3”, dove pare che il cast
sia già d’accordo a lavorare insieme nuovamente, ma per ora non è ancora
trapelato nulla di concreto in merito.

Godetevi nuovamente questo grandissimo cult, che da anni e anni e anni e
anni ci fa divertire!

Yuppies_2_titoli

Commenta

comments

SHARE
Previous articleI dieci motivi per cui rivogliamo Boldi e De Sica insieme
Next articleLe curiosità di “Al bar dello sport”
Viola nasce a Milano nel tardo medioevo, quando la linea rossa della Metropolitana aveva come capolinea Cadorna e ovunque vi erano ernormi manifesti del Rabarbaro Zucca e del Cynar. Ed è proprio quella Milano dipinta nei film degli anni '80 che comincia ad appassionare la giovane Viola, studentessa dal medio rendimento ma dal grande potere sognante. Una nerd d'altri tempi che ti racconta la nostalgia degli anni 80/90 come te la racconterebbe il Mago di Segrate, e di come una volta se uscivi e ti mettevi la maglietta di Mimmo con Mazinga di "Bianco, Rosso e Verdone" erano sberle dai tamarri di provincia,mentre oggi è la base della fashion influencer makeup antani cloudporn blogger.

LEAVE A REPLY